News

Good reviews from Germany about Luisa Cottifogli’s new album

Luisa Cottifogli ha ricevuto due belle recensioni riguardanti il suo nuovo album “Come un albero d’inverno”.  Dopo essere riuscita a tradurle con l’aiuto di amici che il tedesco lo sanno (che lingua difficile!) ecco le parole dei due articoli qui di seguito, in versione italiana con i link alla versione originale.

Two good reviews for Luisa Cottifogli, about her new album “Come un albero d’inverno”. Here you’ll find Italian version and links to the original reviews (German language):

Published in  Sound and Image :

Si tratta di un cd inconsueto dall’Italia, e questo per vari motivi. Perché non si occupa di “Dolce Vita” e di “Dolce Far Niente”, bensì di Inverno, Ghiaccio e Neve. Viene perciò appropriatamente pubblicato in piena estate ed inizia con un autentico Jodel di due minuti in onore dell’ambiente montano delle Alpi. Ma niente paura, non è un cd rustico-rurale dal Kitsch alpino, perchè da qui si comincia a conoscere un’artista estremamente poliedrica cha ha riunito in questo album entrambe le sue passioni più importanti: il canto e l’amore per la natura, specialmente per il mondo della montagna. Grazie soprattutto a suo padre e all’alpinista Cesarino Fava. Come un albero d’inverno significa “Wie in Baum im Winter” e Luisa Cottifogli utilizza l`albero come simbolo di forza e di bellezza. Il titolo del (secondo) brano, che è anche il nome di questo album, scaturisce da eleganza lirica e malinconica poesia. Proseguendo incontriamo vari pezzi vocali o cantautoriali caratterizzati da arrangiamenti acustici, ma anche arricchiti di vari elementi elettronici. Come strumenti troviamo clarinetto, piano, chitarra, pedal steel e mandolino. Il fulcro di tutto è però la calda ed emozionante voce di Luisa Cottifogli, la quale si sente sicura e a proprio agio sia nel territorio della sperimentazione sia in quello simil-pop o tradizionale. Fra le artiste che le si possono paragonare si considerino le ladine Ganes, la norvegese Mari Boine e la ceca Bittova. Insomma: un cd che può arrivarti velocemente al cuore.

Published in Na Dann :

Il tempo in verità è ancora soleggiato e caldo, ma al più tardi nelle prossime settimane usciranno nelle botteghe specializzate i primi piccoli Nikolaus di cioccolato. Allora anche io posso tirar fuori già adesso dal cappello un CD con canzoni positive sull’inverno. L’artista si chiama Luisa Cottifogli, vive sull’Appennino italiano con molte piante ed animali e compone musiche per voci. “Come un albero d’inverno” non è certo solo un album di canzoni: ci sono brani con pochi o più strumenti, tanto acustici quanto elettronici, brani a voce sola o eseguiti assieme ad un coro. Nei sobri e fini arrangiamenti e nella molteplicità di stili è paragonabile alle opere di Laurie Anderson. Comincia con uno jodler (da non scoraggiarsi) e conduce in un volo a vela-colonna sonora attraverso canzoni della 2a guerra mondiale ad una ninnananna coperta di neve, ad una fantasia a cappella sul Permafrost, dal già citato jodler ad armonie e forme di canto del tetto del mondo. Talora un po’ sacrale, poi di nuovo saldamente ancorato a terra, ma sempre genuinamente convincente, semplicemente autentico e bello nel senso più vero. E`un album da consigliare anche a coloro che hanno già tutto. I testi, interessanti, sono allegati in italiano e in inglese.

 

Rispondi